CREATORS & ART DIRECTOR : MAXIMO DE MARCO

Ideatore & Art Director del Gay Factory Village e’ Maximo De Marco, uno degli Art Director piu’ importanti a livello Internazionale, International Art Director UNESCO- CID , Premio Cavallo D’Argento RAI ,Vincitore del Music Life Awards di SKY, Premio GAY ICON AWARDS EGN , Vincitore del Festival Internazionale del Cinema di Salerno e Menzione Speciale come scrittore “rivelazione” al Salone Internazionale del libro di Torino.

Maximo De Marco rappresenta ad oggi un pioniere per l’imprenditoria GLBTQ+ in Italia e all’estero e un attivista che si e’ sempre battuto sin da giovanissimo per i diritti di tutta la comunita’ Gay.

La sua storia inizia all’eta’ di 18 anni, quando diventa il piu’ giovane Produttore Televisivo d’Italia, facendo diventare una tv Regionale, come Tele Abruzzo Regionale, sotto la sua Direzione Artistica, la tv privata piu’ importante del centro sud! Realizzando come ideatore e Produttore 20 programmi televisivi inediti , da cui uscirono personaggi del calibro di Teo Mammuccari ( Show Man ) e Cristian Ruiz ( Coreografo & Performer ), Da uno dei suoi programmi, Gianni Boncompagni , prese lo spunto per realizzare uno dei programmi cult della storia della tv : “Non e’ la Rai!”.

Nello stesso anno diede l’idea a Raffaella Carra’ per creare i “Carramba Boys” per “Carramba che Sorpresa” , in RAI.

Dopo l’esperienza Italiana decise di trasferirsi in Spagna a Madrid , dove in breve tempo venne chiamato a Dirigere uno dei disco teatri piu’ importanti in Spagna il JOY ESLAVE di Madrid , dove ebbe l’onore di esibirsi davanti al Re di Spagna Juan Carlos e diventare la “Estrellas” sulla tv Nazionale Antenna Tres in un programma condotto da Jose’ Coronado.

In quegli anni la Pop Star BOY GEORGE lo scelse come coreografo e Art Director per il lancio Mondiale del suo Tour.

Ritornato in Italia deciso a rivoluzionare il Mondo GLBTQ, aprendo a Roma il primo MULTICLUB GAY della Storia , il Maximilian Multiclub! E chiamo’ come madrine le icone gay piu’ amate di tutti i tempi: AMANDA LEAR e DONATELLA RETTORE !

Il MAXIMILIAN MULTICLUB divenne il fulcro della movida gay Nazionale ed Internazionale nel giro di pochi mesi, una struttura di oltre 5 mila mq , sviluppata su 3 livelli, nel cuore di Roma! Da cui uscirono personaggi come JUANA JIMENEZ e alcuni tra i TOP MODEL e PORNOSTAR GAY piu’ famosi al Mondo.

Negli stessi anni Maximo De Marco creo’ il primo Free Press Gay d’Italia il Maximilian Magazine , di cui direttore responsabile era l’Onorevole Franco Grillini, Presidente Onorario dell’Arcigay, fu’ in quegli anni che Maximo De Marco inizio’ a scrivere la storia della comunita’ GLBTQ, creando la prima collaborazione nella storia d’Italia ,tra la comunita’ Gay e la Polizia di Stato, collaborando a stretto contatto con il capo della Polizia, Ferdinando Masone,

Erano gli anni tragici degli omicidi a sfondo omosessuale e Roma era diventata la capitale piu’ sanguinosa d’Europa per atti di violenza e omicidi a sfondo omofobico!

Dopo pochi anni di vita e tante battaglie per i diritti delle persone omosessuali, il Maximilian Multiclub venne fatto chiudere con un “INTERROGAZIONE PARLAMENTARE” portata avanti da politici al potere, della Democrazia Cristiana, dopo che il locale era stato scomunicato dal VATICANO!

Maximo De Marco viene fatto sequestrare in segreto e portato a Santo Domingo per far dimenticare all’opinione pubblica una vicenda che ha destato tanto clamore e scandalo in tutta Italia!

Dopo alcuni mesi sotto sequestro a Santo Domingo Maximo De Marco riesce a scappare e con l’aiuto dell’FBI riesce a raggiungere New York e a ritornare in Europa e decide di riaprire il MAXIMILIAN MULTICLUB in Spagna a Madrid!

Ritornera’ in Italia dopo circa 10 anni di esilio in giro per l’Europa e dove viene messo sotto contratto come artista internazionale , dalla SONY MUSIC EUROPA & COLUMBIA RECORDS e lo fa’ con un progetto musicale, senza precedenti… che fara’ tremate tutta l’Italia!

Realizza ” Tormento” , la prima canzone della storia musicale, che parla di matrimonio gay e fede ed omosessualita’! E’ il suo riscatto per quanto accaduto nel suo Paese anni addietro! TORMENTO diventera’ una canzone cult per la comunita’ GLBTQ ovunque e il suo video , girato dentro la Chiesa di SANTA MARIA IN COSMEDIN a Roma ( Bocca della Verita’ ) viene CENSURATO e ritirato da tutte le tv musicali e il cd da tutti i negozi di dischi! La stessa casa discografica e’ costretta a recidere il contratto discografico con l’artista!

Si crea cosi’ il caso “TORMENTO” che diventa famoso in tutto il Mondo e MAXIMO DE MARCO diventa un icona gay Mondiale in pochi mesi!

Ma ormai la sua carriera artistica e’ compromessa, non ci sono ancora i Social Network per divulgare quanto accaduto …ma Maximo , che si fa’ chiamare MAXXIMO non demorde e organizza un Tour Mondiale che tocchera’ capitali Europee come ATENE,BERLINO,LONDRA,VIENNA,PARIGI con i vari Gay Pride, fino a ritornare in Italia con un concerto di OVERTURE del Gay Village di Roma!

Da qui nasceranno altre canzoni come “SESSO” contro la legge MERLIN , per la riapertura dei Bordelli e per porre fine alla tratta della prostituzione minorile in Italia….ma arriva la seconda censura! Da qui nasce il calendario scandaloso di MAXXIMO, dove l’artista appare come un angelo nudo sporco di sangue , per protestare contro ogni forma di violenza discriminatoria, il calendario esce anche in America e in Italia viene censurato e ritirato da tutte le librerie ed edicole!

La reazione di Maximo De Marco e’ quella di ribellarsi a tutto questo e decide di aprirea Roma il 1° Sex Club d’Italia, il K MENS CLUB , per il diritto alla liberta’ sessuale e per dare un posto sicuro alla comunita’ Gay, che in quegli anni vengono ammazzati in luoghi di incontro pubblico, come avvenne per Pierpaolo Pasolini! Il locale decise di aprirlo in uno dei quartieri piu’ difficili della capitale , il casilino! E lo realizza davanti ad una chiesa, come provocazione!

Da questo progetto prenderanno vita in tutta Italia centinaia di altri Sex Club gay! La battaglia di De Marco per il raggiungimento della liberta’ sessuale e’ stata vinta!

Ad un certo punto nel 2006 viene chiamato dalla politica per essere candidato al Parlamento prima e al comune di Roma successivamente…due esperienze che De Marco, in un secondo momento rifiutera’ a priori , poiche’ non vuole diventare oggetto di strumentalizzazione.

Nel 2007 arriva la svolta spirituale con la conversione improvvisa , dopo la realizzazione di un film religioso, di cui scrive la sceneggiatura e ne e’ il regista, dal titolo “Petali di Rosa” con Claudia Koll e Antonella Ponziani, da qui idea e fonda la Star Rose Academy , da dove uscira’ Sister Cristina e pubblica una serie di libri a carattere spirituale, ricevendo numerosi riconoscimenti e premi sia cinematografici che letterari.

Diventa Ideatore e Art Director su SKY ITALIA di MUSIC LIFE TV e in Europa di REW TV e LOVE TV e crea la prima tv gay Italiana CANAL G.

Negli stessi anni assume la Direzione Artistica di grandi eventi e manifestazioni

come IL CANTAGIRO 2011 e idea vari Musical teatrali come il MAN BURLESQUE THEATRE il 1° Musical Man Burlesque al Mondo con cui debutta nel prestigioso Teatro Palazzo Santa Chiara di Roma al PHANTEON.

Nel 2013, a seguito della sua conversione ed il suo riconosciuto percorso spirituale, viene nominato dal Vaticano Art Director del GMG and Friends di Papa Francesco per la giornata mondiale della gioventu’ e crea la web tv cristiana FRANCISCO ENSEMBLE , realizzando la prima canzone dedicata a Papa Francesco “Francesco ti sei chiamato” diventando cosi’ Art Director e Testimonials del Brand AMEN GIOIELLI.

Nello stesso anno diventa regista di Fabrizio Frizzi con cui realizza lo spot mondiale per la Campagna sociale per la donazione organi di cui Fabrizio Frizzi era Testimonials insieme a Claudia Koll.

Nel 2015 si trasferisce in Spagna a Barcellona dove diventa Art Director della discoteca GAY CLUB BCN e successivamente della METRO DISCO di Barcellona, la discoteca piu’ grande e famosa del Mondo Gay con oltre 40 anni di storia e diventa Presidente dell’European Gay Network di Barcellona e Art Director di due prestigiose accademie di spettacolo …fino a diventare nel 2018 International Art Director dell’UNESCO -CID.

Nello stesso anno lancia in Spagna, aprendo il suo store esclusivo nel cuore del quartiere gay di Barcellona, la sua linea di abbigliamento gay denominata “MAXIMO” e diventa Art Director per il lancio Europeo del Tour Madame x , di Madonna.

Nel 2022 decide di ritornare in Italia nel suo paese d’origine in Abruzzo, per realizzare un grandioso progetto per la comunita’ GLBTQ, il Villaggio Gay piu’ grande al Mondo! il GAY FACTORY VILLAGE , con oltre 10.000 mq di spazi e con annesso il 1° centro contro l’omofobia il SOS OMOFOBIA POINT, ma il giorno dopo l’inaugurazione viene boicottato dal TEAM GLBTQ da lui stesso creato in loco e con un “colpo di stato” si impadroniscono di tutto il Villaggio illegalmente , portando alla distruzione totale del grandioso progetto, in poche settimane!

Attualmente Maximo De Marco continua la ricostruzione del GAY FACTORY VILLAGE in attesa che possa rivedere la luce in un altra location…

Visit a OFFICIAL SITE