SOS OMOFOBIA POINT

Il SOS OMOFOBIA POINT nasce come punto di riferimento per chi e’ vittima di Violenza OMOFOBICA .

Dall’altra parte del telefono troverai una voce amica che potra’ comprendere perfettamente la tua condizione e il vuoto che stai provando ed esserti di aiuto.

Il servizio e’ attivo H24 si consiglia di inviare prima un messaggio Whatsap con la scritta SOS e subito dopo chiamare! A seconda dei casi verrete soccorsi in base a cosa necessitiate e dove vi troviate.

Se si tratta di minorenni , verranno allertati subito i Carabinieri o la Polizia con cui siamo in stretto contatto , in caso siate stati cacciati dalla vostra famiglia, e non sapete dove andare, abbiamo la possibilita’ di ospitarvi nell’immediato e di sopperire alle esigenze contingenti , fino a quando non troveremo una casa di accoglienza che possa ospitarvi in modo permanente.

Se avete subito un atto di violenza fisica non esitate a contattarci , se avete vergogna o timore di avvisare ambulanza e soccorsi, lo faremo noi per voi, basta che ci comunichiate dove vi trovate e cosa vi e’ successo di preciso.

Il SOS OMOFOBIA c’e’ ed e’ stato creato per non lasciare soli, chi e’ vittima di attacchi a stampo omofobico!

Se vi trovate in Abruzzo potete rivolgervi direttamente nel nostro sportello di ascolto e stiamo organizzando di aprirne altri in altre citta’ d’Italia.

Siamo alla ricerca continua di volontari, in tutta Italia, che possano darci una mano , dedicandoci un po’ del loro tempo…

Un grazie di cuore a tutti coloro che daranno il loro contributo per questo progetto umanitario che stiamo costruendo poco a poco e a tutti quegli enti pubblici che ci stanno sostenendo con qualche piccolo contributo economico.

Un grazie speciale alla SIAE che patrocina il SOS OMOFOBIA POINT e il Gay Factory Village.

Fondatore e Presidente del SOS OMOFOBIA POINT e’ Maximo De Marco.